Radiologia

/Radiologia
Radiologia 2017-09-14T18:21:57+00:00

RADIOLOGIA DIGITALE A BASSO DOSAGGIO DI RADIAZIONI

Il nostro centro è da sempre all’avanguardia per le tecnologie ed i continui investimenti nella diagnosi radiologica al fine di ottenere un piano di cure mirato per ogni paziente. Nel poliambulatorio è presente una sala radiologica dedicata per l’esecuzione di ortopantomografia, teleradiografia e TAC-Cone beam digitali. Ogni studio odontoiatrico è attrezzato con un radiografico digitale ed un monitor per visualizzare ogni tipo di immagine in tempo reale. Il collegamento informatico di tutte le unità operative permette al singolo odontoiatra di interagire in modo efficace ed efficiente con il paziente e con i propri colleghi. Il rispetto di tutte le norme di radioprotezione consente di tutelare la sicurezza e la salute degli operatori e del paziente.

La nostra radiologia comprende:

Radiografie endorali digitali
Durante la prima visita o i controlli di routine, in ogni studio odontoiatrico del poliambulatorio è possibile effettuare radiografie endorali digitali a basso dosaggio. Esse permettono una prima valutazione del paziente per verificare la presenza di lesione cariose, infezioni endodontiche apicali e lo stato di salute parodontale.

Ortopantomografia digitale (OPT)

La panoramica è un esame radiologico bidimensionale che permette la valutazione globale del cavo orale. E’ possibile ottenere diverse informazioni diagnostiche tra le quali: valutazione delle arcate dentarie, delle strutture ossee della mascella e della mandibola, del parodonto, dei seni mascellari, del decorso del nervo alveolare inferiore e delle eventuali patologie correlate. L’ortopantomografia, insieme alle radiografie endorali digitali, consentono all’odontoiatra di stilare un piano di trattamento adeguato.

Teleradiografia digitale

La teleradiografia o cefalometria digitale in proiezione latero-laterale è un esame che permette la misurazione dei rapporti ortognatodontici rivelando eventuali anomalie

Tomografia assiale computerizzata volumetrica – TAC Cone Beam

La tomografia assiale computerizzata volumetrica – TAC cone-beam è un esame radiologico tridimensionale in grado di acquisire ad alta risoluzione  le immagini del volume del distretto maxillo-facciale da indagare. L’operatore è in grado di eseguire, tramite un programma grafico dedicato, dei tagli molto sottili e precisi nei tre piani dello spazio. Ciò consente di ottenere un maggior numero di informazioni ed effettuare una diagnosi mirata. Inoltre, questo tipo di esame garantisce un’esposizione del paziente molto ridotta alle radiazioni circa 20 volte inferiore rispetto alla TAC tradizionale. Quando necessario, questo esame permette all’odontoiatra di approfondire le informazioni di primo livello derivate da radiografie endorali e/o ortopantomografia. Essa viene utilizzata per: valutazione tridimensionale con rapporto 1:1 della quantità e della qualità ossea presenti per la pianificazione di interventi chirurgici implantari; valutazione dello studio preliminare stereolitografico per la ricostruzione e rigenerazione ossea dei mascellari atrofici; progettazione degli interventi di implantologia tramite chirurgia guidata, valutazione dei rapporti anatomici.

tra il nervo alveolare inferiore e i terzi molari (denti del giudizio); valutazione dei rapporti tra denti inclusi con anomalie di forma, numero e posizione, anche con visione tridimensionale; indagine di traumi e di patologie espansive come ad esempio infezioni apicali, cisti. Diagnosi differenziale nella soluzione di casi complessi di elementi dentari con problematiche endodontico-parodontali valutazione di posizione, morfologia e dinamica delle articolazioni temporo-mandibolari.

Perché eseguire una Tomografia assiale computerizzata volumetrica – TAC Cone Beam presso il nostro centro?
I vantaggi di eseguire questo esame radiologico presso il nostro centro sono:

  • Esecuzione dell’esame secondo le precise indicazioni dell’odontoiatra o del chirurgo al fine di ottenere un’elaborazione adeguata delle immagini in relazione al singolo paziente. Essendo la ricostruzione tridimensionale una fase operatore dipendente, si evita in molti casi di dover ripetere l’esame e l’esposizione radiologica a causa di un’insufficienza di informazioni nei casi di TAC eseguite con altre sistematiche.
  • Rapidità di esecuzione, consultazione e diagnosi da parte dell’odontoiatra in relazione al piano di cure.
  • Minor disagio per i pazienti che possono usufruire di un’attrezzatura aperta, che permette l’esecuzione dell’esame in posizione seduta (pazienti claustrofobici, diversamente abili o con problemi di deambulazione).